sabato 20 ottobre 2007

Liberazione n°2










Edward Hopper, Nottambuli

Non mi basta stasera
un libro, una canzone
o un amore di donna.
Nè può la confusione
respingere la noia
di una vita mancata.

Ma tu, tu solo puoi
riempire il vuoto
della mia mente,
aprire il cuore
di chi non sente;
e poi giocare
coi miei pensieri,
farmi sentire come nato ieri.

Non darò la mia vita
unica, eppure vuota,
alla politica idiota
o ad un falso ideale
inventato da me
di cui resto padrone e schiavo.

Questo amore strano
è nato come un figlio
che nessuno ha aspettato.
Ma perchè proprio adesso
vogliamo farci padroni
di un amore donato?

Claudio Chieffo

2 commenti:

laura ha detto...

non so chi sia chi l'ha scritta... bella. mi sembra che descriva me stessa.. vogliate scusarmi la presunzione nel dire cio.. laura

annina ha detto...

ciao Laura!! prima di tutto non scusarti, perchè dovresti?? sono contenta anzi che la canzone ti descriva, descrive anche me per questo l'ho postata. Grazie per aver lasciato il tuo commento!
Claudio Chieffo è un cantautore cattolico morto due anni fa: le sue canzoni mi piacciono molto, questa non è l'unica che ho postato!
Se ti interessa, questo è un sito dedicato a lui:
http://www.claudiochieffo.com/